PROATTIVITÀ E REATTIVITÀ

Una persona efficace è prima di tutto proattiva.

“Proattività” significa qualcosa di più del semplice prendere l’iniziativa, come essere umano ti prendi la responsabilità della tua vita: hai la capacità di poter scegliere la tua risposta a determinate situazioni e fare in modo che le cose accadano.

LE PERSONE PROATTIVE: sono mosse dai loro valori, valori profondamente scelti e interiorizzati.

PERSONE REATTIVE: costruiscono la loro vita emotiva intorno al comportamento degli altri permettendogli di controllare le loro vite. I soggetti reattivi sono quindi controllati dalle situazioni e da altre persone.

Il tuo linguaggio è anche indicatore di quanto sei proattivo.

Il linguaggio dei reattivi si toglie ogni responsabilità. Queste persone si sentono sempre più vittime, incapaci di padroneggiare la loro vita e destino: si concentrano sui problemi presentati dall’ambiente o su circostanze e persone dove non hanno controllo.

Anche le persone proattive sono influenzate da stimoli esterni ma il loro segreto e’ che la loro risposta si basa su una scelta che a sua volta si basa su uno dei loro valori: nessuno puo’ toglierti il rispetto per te stesso se non sei tu il primo a rinunciarci. A ferirti non e’ quello che ti succede, bensì e’ la tua reazione a quanto ti succede.

AZIONI PER ESSERE PROATTIVI:

  1. prendere piccoli impegni e mantenerli
  2. fai da modello, non da giudice
  3. lavora sulle cose su cui hai la facoltà di controllo
  4. lavora sull’essere e non sull’avere

PROACTIVITY AND REACTIVITY

An efficient person is first of all a proactive person.

“Proactivity” means something more than just taking the initiative, as a human being you take responsibility for your own life: you have the ability to choose your response to certain situations and make things happen.

PROACTIVE PEOPLE: they are moved by their values deeply chosen and internalized.

REACTIVE PEOPLE: they build their emotional life around the behavior of others allowing them to control their lives. Reactive people are then controlled by situations and other people.

Your language is also an indicator of how proactive you are.

The language of a reactive person takes away all responsibility. These people feel more and more victims, unable to master their life and destiny: they focus on the problems presented by the environment or on circumstances and by people where they have no control.

Even proactive people are influenced by external stimuli but their secret is that their response is based on a choice which in turn is based on a specified value: no one can take away your self-respect if you are not the one to give it up. What hurts you is not what happens to you, but it is your reaction to what happens around you.

ACTIONS TO BE PROACTIVE:

1. make small commitments and keep them
2. be a model, not a judge
3. work on the things you have the power to control
4. works on being and not on having

GESTI DI SALUTO IN GERMANIA

Nonostante l’Italia e la Germania condividano la maggior parte dei gesti di saluto, esistono comunque tra i due Paesi sostanziali differenze nel loro uso.

La competenza interculturale consiste anche nel saper scegliere il gesto appropriato per relazionarsi con una persona di nazionalità diversa.

La stretta di mano, uno dei gesti più comuni, é invece il gesto che puó portare più incidenti interculturali tra italiani e tedeschi.

In Germania la stretta di mano è molto utilizzata anche per situazioni informali, mentre in Italia questo gesto lo si usa per le situazioni formali e per le presentazioni.

La conseguenza é che il tedesco che saluta un amico italiano con una bella stretta di mano può risultare freddo e distaccato, anzi l’italiano potrebbe anche erroneamente pensare che il tedesco non voglia approfondire il rapporto di amicizia!

Un tipico gesto di saluto informale qua in Italia è darsi due baci sulle guance: è il saluto tipico con i parenti e gli amici più stretti. Il corrispettivo gesto tedesco può essere invece un abbraccio o il darsi un solo bacio sulla guancia.

Da questo tipo di saluto può derivare un’altra gaffe: quando l’italiano si avvicina alle guance del tedesco per dare due baci, il tedesco, dopo aver ricevuto il primo bacio, crede di aver finito e prova a tirarsi indietro…ma viene riacchiappato dall’italiano che tenta di finire “il rituale” dando anche il secondo bacio! 😀

GREETINGS GESTURES IN GERMANY

Although Italy and Germany share most of the greeting gestures, there are still substantial differences between the two countries in their daily use.

Intercultural competence also consists in knowing how to choose the appropriate gesture to relate to a person of a different nationality.

The handshake, one of the most common gestures, is instead the gesture that can lead to more intercultural incidents between Italian and German people.

In Germany, the handshake is also used a lot for informal situations, while in Italy this gesture is used for formal situations and presentations.

The consequence is that the German person who greets an Italian friend with a nice handshake can be perceived as a cold and a distant person, indeed the Italian might even mistakenly think that the German friend does not want to improve the friendship!

A typical gesture of informal greeting here in Italy is giving two kisses on the cheeks: it is the typical greeting with relatives and closest friends. The corresponding German gesture can instead be a hug or a single kiss on the cheek.

Another gaffe can derive from this type of greeting: when the Italian person approaches the German’s cheeks to give two kisses, the German friend, after receiving the first kiss, thinks he has finished and tries to pull back … but is caught again from the Italian who tries to finish “the ritual” by also giving the second kiss! 😀

ESCURSIONE A ROMA

Voglio che questa sia la prima foto del mio primo articolo del blog: agosto 2020… finalmente dopo mesi di fermo forzato, causa covid, ho di nuovo un gruppo da accompagnare alla scoperta di Roma!

Piazza di Spagna, Fontana di Trevi, Pantheon (nella foto) e Piazza Navona sono solo una parte delle tappe di questo itinerario ripetuto tantissime volte… Roma mia mi sei mancata da morire!

Un ringraziamento alla guida Vincenzo che era con me ed al fantastico gruppo di tedeschi e svizzeri che sono stati insieme a noi sino al tardo pomeriggio e che hanno rispettato tutte le misure di sicurezza (distanziamento, mascherine, pulizia mani ecc.) senza batter ciglio consapevoli della particolare situazione! SEHR GUT…! 😉

A proposito, nel mio prossimo articolo ti parlerò proprio di alcuni aspetti, usi e costumi del popolo tedesco, riprendendo il discorso dell’importanza della comunicazione interculturale. Segui quindi gli aggiornamenti all’interno del blog!

Infine, credo sinceramente che una lenta ripresa del turismo si possa ottenere persino in questo anno veramente infausto per tutti… l’importante è adeguarsi alla nuova situazione rispettando le regole e le altre persone intorno a noi.

Un ringraziamento anche a MSC e Costa Crociere 😉

DAILY TOUR IN ROME

I want this to be the first photo and my first blog article: August 2020 … finally after months without the possibility of working in tourism, due to covid, I have again a group to accompany in the wonderful discovery of Rome!

The Spanish Steps, The Trevi Fountain, The Pantheon (in the photo) and Piazza Navona are just a part of this itinerary repeated many many times … I missed my Rome so much!

I would like to thank the tour guide Vincenzo who was with me, and the fantastic group of German and Swiss people who stayed with us until the late afternoon: they respected all the safety measures (distance, masks, cleaning hands, etc.) without protesting and totally understanding the particular situation! SEHR GUT…! 😉

By the way, in my next article I will talk you about some aspects, habits and customs of the German people, taking up the issue of the importance of intercultural communication. Then follow all the updates within the blog!

Finally, I sincerely believe that a slow recovery in tourism can be achieved even in this truly unfortunate year for everyone … the important thing is to adapt ourselves to the new situation by respecting the rules and the other people around us.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: