Archive for ‘I francesi – French people’

ROMA RITORNO DA TE! DAILY TOUR NELLA CAPITALE

Dopo la riapertura dei musei, alla fine della settimana scorsa sono stata contattata da uno dei Tour Operator con i quali collaboro e mi è stato confermato un daily tour sulla mia amatissima Roma!

Penso che leggendomi da un po’ qua sul blog tu riesca ad immaginare la mia gioia! La guida, venti tra francesi e tedeschi ed io, l’accompagnatrice turistica del gruppo, tutti insieme per un’intera giornata.

Ci tengo a precisare la grande scupolosità messa in piedi dal Tour Operator e da noi stessi nel rispettare le misure di sicurezza: posti distanziati all’interno del bus, mascherine per tutti sia all’interno sia per le visite esterne, gel igienizzanti, sanificazione del bus prima di ogni risalita e tempo libero in zona circoscritta in modo che il mio gruppo fosse sempre sotto il mio sguardo vigile ma discreto…

Nonostante la pandemia sono riuscita a creare un bel clima e tutti hanno collaborato senza difficoltà 😉

Il tour è iniziato con un giro panoramico in bus GT di circa un’ora, tra le attrazioni viste le Terme di Caracalla, Circo Massimo, Colosseo, San Giovanni in Laterano e tante tante altre

Siamo poi scesi a Zanardelli ed iniziare la nostra passeggiata a piedi di circa un’ora e mezza, pause incluse.

Roma rimane di una bellezza senza rivali, da togliere il fiato… senza il turismo di massa che l’ha sempre caratterizzata se non altro si possono vedere con grande calma tutte le sue innumerevoli meraviglie che ha.

Magra consolazione me ne rendo conto… come sai io sono ottimista per natura e se trovo anche un piccolo aspetto positivo non posso non dirlo.

Il giro a piedi del mio gruppo inizia con la suggestiva Fontana di Trevi dove abbiamo fatto una piccola pausa.

Info pratica: i bar intorno all Fontana erano tutti chiusi, era aperta soltanto un’osteria quasi all’inizio di Via del Lavatore (un minuto a piedi dalla fontana)…io avevo qualche persona che doveva utilizzare la toilette.

Ho chiesto ad un cameriere se vista la situazione potevano fare un’eccezione per farci usufruire del bagno… in cambio della cortesia ho acquistato delle bottigliette d’acqua che ho poi donato alle persone che erano con me. Tu, in alternativa, potresti prendere un caffè al banco 😉

Il giro è proseguito verso il Pantheon in una Piazza della Rotonda estremamente tranquilla, nella foto sotto una parte dei francesi del mio gruppo mentre si allontanano.

Ci siamo poi recati a Piazza Navona dove è stata fatta un’altra breve pausa, vedi la foto sotto sempre con una piccola parte del gruppo, per ritornare poi a Zanardelli per riprendere il nostro bus GT che ci avrebbe portato al Vaticano.

Vista l’ora, le 14:00 circa, appena scesi dal bus ho distribuito a tutti il cestino per il pranzo e siamo subito andati a Piazza San Pietro dove abbiamo fatto subito una pausa per riempire lo stomaco!

Il daily tour si è concluso con la guida e la sua spiegazione esterna della Piazza e della Basilica di San Pietro; infine un po’ di sano shopping per acquisto di souvenir in uno dei negozi aperti intorno alla Piazza.

Siamo poi tornati al nostro bus che ci avrebbe riportato a destinazione, nessun problema durante la giornata e tutti sono rimasti soddisfatti.

Sono assolutamente convinta che tra alcuni mesi, grazie anche ad un numero sempre maggiore di persone vaccinate, il turismo inizierà pian piano a rialzarsi e potremo ricominciare a viaggiare, seppur ancora con qualche precauzione.

Ti aspetto qua sul blog con le prossime “coordinate” per aggiornare la tua mappa del mondo 😉

ROME I COME BACK TO YOU! DAILY TOUR IN THE CAPITAL

After the reopening of the museums, at the end of last week I was contacted by one of the Tour Operators and a daily tour in my beloved Rome was confirmed!

I think that by reading me for a while here on the blog you can imagine my joy! The guide, twenty French and German people and me as tour leader of the group, all together for a whole day.

I want to clarify the great attention put up by the Tour Operator and by ourselves in respecting the safety measures: seats spaced inside the bus, masks for everyone both inside and for external visits, sanitizing gels, sanitization of the bus before each ascent and free time in a limited area so that I could see everyone in my group at a glance.

Despite the pandemic, I managed to keep the group’s mood high and everyone collaborated without difficulty 😉

The tour began with a panoramic tour by GT bus of about an hour, among the attractions seen the Baths of Caracalla, Circus Maximus, Colosseum, Saint John in Lateran and many other places.

We then got off at Zanardelli and began our walk of about an hour and a half, including breaks.

Rome remains of an unrivaled beauty, to take your breath away … without the mass tourism that has always characterized it, if nothing else, you can see all its countless wonders with a great calm.

Little consolation I realize it… as you know I am optimistic by nature and if I find even a small positive aspect I cannot but say it.

My group’s walking tour begins with the suggestive Trevi Fountain where we took a little break.

Personal tip: the cofee shops around the fountain were all closed, only one tavern was open at the beginning of Via del Lavatore (one minute walk from the fountain) … I had some people who had to use the toilet.

I asked a waiter if given the situation they could make an exception to let us use the services … in exchange for the courtesy I bought some bottles of water which I then gave to the people of my group. Alternatively, you could have a coffee at the counter 😉

The tour continued towards the Pantheon in an extremely quiet Piazza della Rotonda, in the photo below a part of the French people of my group as they leave.

We then went to Piazza Navona where another short break was made, see the photo below again with a small part of the group, to then return to Zanardelli to take our GT bus that would take us to the Vatican.

Given the time, around 2:00 pm, as soon as I got off the bus I distributed a lunch basket to everyone and we immediately went to St. Peter’s Square where we took a break for lunch.

The daily tour ended with the guide with his external explanation of the Square and St. Peter’s Basilica and with some shopping in a nearby shop around the square.

We then went back to our bus which would take us back to our destination, no problems during the day and everyone was satisfied.

I am absolutely convinced that in a few months, thanks also to an increasing number of vaccinated people, tourism will slowly start to rise again and we will be able to start traveling again, albeit with some precautions.

I’ll wait for you here on the blog with the next “coordinates” to update your world map 😉

VOLONTARIATO AIRC – Associazione Italiana Ricerca Cancro

Come volontaria Airc, ti segnalo qua sotto la mia Pagina dedicata alla raccolta fondi per la Ricerca per il cancro.

Ti chiedo solo qualche secondo del tuo tempo per aprire il link sotto e poi decidi tu cosa sia giusto fare.

http://www.retedeldono.it/iniziative/fondazione-airc/ilaria.evangelisti/aiuta-a-mettere-il-cancro-allangolo

Ogni anno sei stato abituato a vedere noi volontari nelle piazze italiane per la campagna “arance della salute”.

Purtroppo a causa del covid quest’anno non ci sarà possibile essere nelle piazze, tuttavia dal 4 febbraio potrai trovare le “arance della salute” nei più noti supermercati italiani, sotto ti lascio il link dove potrai visualizzare la lista completa.

https://www.arancedellasalute.it/

Io ho deciso di mettere il cancro all’angolo, e tu?

La vita è un diritto di tutti.

VOLUNTARY SERVICE FOR AIRC – Italian Cancer Research Association –

As an Airc volunteer, I would like to point you to my Page dedicated to fundraising for Cancer Research.

I only ask you for a few seconds of your time to open the link below and then you are free to decide what is right to do.

The Page is in Italian but you can translate it with Google Translator 😉

http://www.retedeldono.it/iniziative/fondazione-airc/ilaria.evangelisti/aiuta-a-mettere-il-cancro-allangolo

Every year people here in Italy have been used to seeing us volunteers in the squares for the “arance della salute” campaign.

“Arance” mean “oranges”, fruits… an orange is one of the emblems of Airc, a sort of symbol against cancer.

Unfortunately, due to the covid, this year it will not be possible to be in the squares for the campaign.

However, from February the 4 you will be able to find “arance della salute” in the most famous Italian supermarkets, below I leave you the link where you can view the complete list of stores.

https://www.arancedellasalute.it/

I decided to corner cancer, and you?

Life is everyone’s right.

AMBIENTARSI IN FRANCIA

Dopo gli americani e tedeschi, riprendo a parlarti di un’ altra parte del mondo che amo particolarmente e dove ho viaggiato spesso, come sai lavoro abitualmente anche con gruppi di francesi… eh si la Francia è uno di quei Paesi che porto nel cuore! 🙂

La Francia ha una superficie quasi doppia rispetto all’Italia, ci sono quattro diverse zone climatiche sebbene in generale la Francia goda di un clima temperato.

I francesi sono in generale persone educate e socievoli, ricordati di usare il “vous”, il “voi”, anzichè il “tu” quando conosci qualche francese.

Di solito i francesi amano fare lunghi pranzi e la domenica generalmente si passa con la famiglia, questo non è molto diverso dall’Italia.

Se hai la fortuna di essere invitato a casa di un francese, proprio come in Italia non presentarti a mani vuote ma porta con te un mazzo di fiori o una scatola di cioccalatini.

Evita di portare del vino poichè si sa i francesi sono piuttosto esigenti, al limite puoi portare una bottiglia di champagne che sarà sempre gradito!

Altra cosa in comune con l’Italia, tante aree della Francia sono famosissime per la produzione di vini pregiati…si organizzano spesso escursioni in vigneti e impeccabili degustazioni.

Se devi guidare, cerca di non superare la degustazione di 3 o 4 vini diversi, ti do una dritta: gli intenditori si rinfrescano il palato con un pezzetto di baguette (celebre pane francese) tra un vino e l’altro.

Per quanto riguarda i soft drinks, la bevanda analcolica nazionale è chiamata “Orangina”… da astemia (ebbene si, lo sono) ti consiglio di provarla, io ne vado matta e la trovo decisamente migliore della nostra aranciata! Ogni volta che ritorno dalla Francia ne porterei via intere casse 😉

Parliamo degli hobby dei francesi… per questa volta concentriamoci su quelli all’aria aperta: il clima infatti si presta perfettamente a numerose attività all’aperto.

Il “walking” è considerato uno sport nazionale, i percorsi più frequentati dai turisti si trovano nelle Alpi, i Pirenei ed i parchi nazionali lungo la costa. Se deciderati di provare anche tu, ricordati di far sempre sapere a qualcuno dove stai andando e verso che ora pensi di rientrare.

Ovviamente il ciclismo è molto praticato sulla scia del Tour de France ed altri eventi ciclistici. Si possono acquistare biciclette in tanti posti, dai supermarket ai negozi specializzati. Per non parlare dell’immumerevole quantità di circoli per ciclisti che abbondano in tutto il Paese.

Anche la pesca è piuttosto praticata in Francia, dal mare ai laghi e laghetti.

Il golf sta prendendo sempre più piede, i maggiori circoli più famosi si concetrano nell’area intorno a Parigi e in Costa Azzurra.

Ovviamente anche lo sci è molto praticato in inverno!

Per ora mi fermo qua, credo di averti dato diverse dritte per muoverti con un po’ più di sicurezza nel territorio francese… ovviamente la strada da percorrere è ancora molto lunga, non preoccuparti sono qui ad aiutarti con la mia “ilariamappadelmondo”!

Ci vediamo al prossimo articolo… Á bientôt mon ami 🙂

SETTLE YOURSELF IN FRANCE

After the Americans and Germans, I resume talking to you about another part of the world that I particularly love and where I have often traveled, as you know I usually work with groups of French, too …

Oh yes, France is one of those countries always in my heart! 🙂

France has an area almost double that of Italy, there are four different climatic zones although in general France enjoys a temperate climate.

The French are generally polite and sociable people, remember to use the “vous”, the “you”, instead of the “you” when you know some French.

Usually the French like to have long lunches and Sundays are generally spent with the family, this is not very different from Italy.

If you are lucky enough to be invited to a Frenchman’s house, just like in Italy, do not show up empty-handed but bring a bouquet of flowers or a box of chocolates with you.

Avoid bringing wine as you know the French are quite demanding, at least you can bring a bottle of champagne that will always be appreciated!

Another thing in common with Italy, many areas of France are very famous for the production of fine wines … excursions to vineyards and impeccable tastings are often organized.

If you have to drive, try not to pass the tasting of 3 or 4 different wines, I’ll give you a tip: the experts refresh the palate with a piece of baguette (famous French bread) between one wine and another.

As for soft drinks, the national non-alcoholic drink is called “Orangina” … from teetotaler (yes, I am) I suggest you try it, I’m crazy of it and I find it much better than our orange soda! Every time I return from France, I would take whole crates away of it 😉

Let’s talk about the hobbies of the French … for this time let’s focus on those outdoors: the climate lends itself perfectly to numerous outdoor activities.

Walking is considered a national sport, the most popular routes for tourists are in the Alps, the Pyrenees and the national parks along the coast. If you decide to try it, remember to always let someone know where you are going and what time you plan to return.

Of course cycling is very popular thanks to the Tour de France and other cycling events. You can buy bicycles in many places, from supermarkets to specialized shops. There are countless number of cycling clubs throughout the country.

Fishing is also quite popular in France, from the sea to lakes and ponds.

Golf is becoming more and more popular, the major most famous clubs are concentrated in the area around Paris and on the French Riviera.

Of course, skiing is also popular in winter!

For now I’ll stop here, I think I’ve given you several tips to move with a little more safety in the French territory … obviously the road ahead is still very long, don’t worry I’m here to help you with my “ilariamappadelmondo”!

See you in the next article… Á bientôt mon ami 🙂

ORGOGLIO FRANCESE

Amo molto i francesi e la Francia: in particolare la Costa Azzurra dove sono stata tante volte… Adoro anche la lingua francese che ho iniziato a studiare poco più che bambina.

Spessissimo nel mio lavoro di accompagnatrice turistica ho con me gruppi di francesi: famiglie, individuali, giovani coppie e senior…

Riprendendo, come promesso, il discorso della comunicazione interculturale ti voglio parlare di alcuni tratti più o meno comuni a tutti i francesi ed ampliare quindi la tua mappa del mondo 😉

I francesi sono teorici, preferiscono le astrazioni e le idee ai fatti e al pensiero pratico. A loro piace l’innovazione e la creatività.

Come gli spagnoli, ai francesi piace creare relazioni con qualcuno ad esempio durante un lungo pranzo. In Francia le pause pranzo possono durare anche più di un’ora al contrario della Germania e Svizzera ad esempio.

Raffinato e curioso di tutto, il francese ama la letteratura, i caffè intellettuali e i dibattiti interminabili per cambiare il mondo.

I francesi, ad esempio i manager, in genere prendono una decisione rapida che potrebbero rivedere in seguito. Questo è l’opposto dei tedeschi che pensano attentamente a tutte le possibilità e poi prendono una decisione che non cambieranno in seguito.

I francesi non hanno paura di dire quello che pensano.

Negli Stati Uniti, il denaro in genere è diventato un fattore determinante in una relazione: per un americano è assolutamente normale chiedere a qualcuno con cui si esce “quanti soldi guadagni?” questo è impensabile in Francia!

Le persone in Francia tendono a nascondere quanti soldi guadagnano.

Infine i francesi sono i più grandi consumatori di formaggio, ne esistono davvero tante tipologie, dal Brie al Camembert, dall’Emmental fino al Roquefort, solo per citarne alcuni 😉

Infondo all’articolo, dopo la traduzione in Lingua inglese, ti lascio alcune foto che ho scattato quando mi trovavo in Francia.

Non perderti il mio prossimo articolo… di cosa ti parlerò? Sarà la volta degli americani e del loro status quo! Ti aspetto! 🙂

FRENCH PRIDE

I love the French people and France very much: I like in particular the French Riviera where I have been many times … I also like the French language that I started to study when I was just a child.

During my job as a Tour Leader I work very often with groups of French people : families, individuals, young couples and seniors …

Resuming the matter of intercultural communication, I would like to talk you about some traits more or less common to all French people and therefore to expand your map of the world 😉

The French are theorists, they prefer abstractions and ideas rather than facts and practical thinking. They like innovation and creativity.

Like the Spanish, the French like to build relationships with someone for example over a long lunch. In France, lunch breaks can last even more than an hour unlike in Germany and Switzerland.

Chic and curious about everything, the French person love literature, intellectual cafés and endless debates to change the world.

The French people, for example managers, typically make a quick decision that they may review later. This is the opposite of Germans who think carefully about all the possibilities and then make a decision that will not change later.

The French are not afraid to say what they think.

In the United States, money has generally become a determining factor in a relationship: it is quite normal for an American to ask to someone he/she dates “how much money do you make?” this is unthinkable in France!

People in France tend to hide how much money they make.

Finally, the French are the biggest consumers of cheese: there are really many types of it, from Brie to Camembert, from Emmental to Roquefort, just to name a few. 🙂

Below I leave you some photos I took when I was in France.

Don’t miss my next article… It will be the turn of the Americans and their status quo! I’m waiting for you, I’m counting on it! 😉

ESCURSIONI NEL LAZIO: CAPODIMONTE

Sono un’ accompagnatrice turistica specializzata sul Lazio, per lavoro mi sposto comunque anche in altre regioni. Il turismo nel Lazio è sempre stato fiorente: per le località d’arte, per il turismo religioso, per le attività enogastronomiche, per il turismo balneare e sciistico.

Oggi voglio parlarti di una graziosa località laziale nei pressi del lago di Bolsena: Capodimonte!

L’ultima volta sono sta là ad agosto per accompagnare un piccolo gruppo di italiani e francesi… nel perfetto rispetto delle procedure di sicurezza anti-covid 😉

A proposito dei “cugini” francesi… dopo aver parlato degli amici tedeschi (https://wordpress.com/post/ilariamappadelmondo.com/362)… nel mio prossimo articolo ti parlerò un po’ proprio del popolo francese poichè come sai una comunicazione interculturale è indispensabile per avere una mappa del mondo reale ed aggiornata.

Quindi non perderti assolutamente il prossimo articolo del mio blog!

Capodimonte è un comune italiano di poco più 1.500 abitanti, si trova della provincia di Viterbo e a circa 120 km da Roma. Capodimonte si affaccia sul Lago di Bolsena, ovvero il lago di origine vulcanica più grande d’Europa!

Ecco per te una simpatica curiosità su Capodimonte: la celeberrima fiaba “La Bella e la Bestia” pare sia ispirata da una storia vera che vede coinvolta anche questa cittadina.

Siamo nel ‘500, dopo varie vicissitudini viene ad abitare a Capodimonte un certo Gonzales, un uomo con il volto ed il corpo completamente ricoperto da peli! Con lui c’è anche la sua famiglia, sua moglie è una donna bellissima ed amica di Caterina de Medici moglie di Federico II Re di Francia.

Durante l’escursione ho accompagnato il mio gruppo in uno splendido giro in battello (in realtà sono disponibili due piccoli battelli) nel Lago di Bolsena… consiglio vivamente anche a te di fare il tuo giro nel lago la prossima stagione! 😉

Sotto, subito dopo la traduzione inglese, ti lascio alcune foto che ho scattato durante il tour…

LAZIO REGION: EXCURSION TO CAPODIMONTE

As a tour leader my specialization is Lazio, although I also work in other Italian regions.

In Lazio tourism here has always been thriving due to the cities of art, religious tourism, food and wine activities, seaside and ski tourism.

Today I would like to talk to you about a lovely Lazio town near Bolsena Lake: Capodimonte!

The last time I was there it was in September: I accompanied a small group of Italian and French people … in perfect compliance with anti-covid security procedures 😉

Speaking of the French “cousins” … after talking about German friends (https://wordpress.com/post/ilariamappadelmondo.com/362) … in my next article I will tell you about some curiosities about the French people, as you know intercultural communication is essential to have a real and updated map of the world.

So don’t miss my next blog post!

Capodimonte is an Italian town of just over 1,500 inhabitants, located in the province of Viterbo and about 75 miles far from Rome. Capodimonte overlooks the Bolsena Lake, which is the largest lake of volcanic origin in whole Europe!

Here is a nice curiosity for you about Capodimonte: the famous fairy tale “The Beauty and the Beast” seems to be inspired by a true story that also involves this small town.

We are in the 1500s, after various vicissitudes, a certain Gonzales, a man with hair all over his body and face, comes to live in Capodimonte! There is also his family with him, his wife is a beautiful woman and friend of Catherine de Medici, wife of Frederick II, King of France.

During the excursion, I accompanied my group on a splendid boat ride (actually two small boats are available) in Bolsena Lake… I strongly recommend you to take your boat ride the next season! 😉

Below I leave you some photos I took during the tour …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: