Archive for ‘Gli americani – American people’

VOLONTARIATO AIRC – Associazione Italiana Ricerca Cancro

Come volontaria Airc, ti segnalo qua sotto la mia Pagina dedicata alla raccolta fondi per la Ricerca per il cancro.

Ti chiedo solo qualche secondo del tuo tempo per aprire il link sotto e poi decidi tu cosa sia giusto fare.

http://www.retedeldono.it/iniziative/fondazione-airc/ilaria.evangelisti/aiuta-a-mettere-il-cancro-allangolo

Ogni anno sei stato abituato a vedere noi volontari nelle piazze italiane per la campagna “arance della salute”.

Purtroppo a causa del covid quest’anno non ci sarà possibile essere nelle piazze, tuttavia dal 4 febbraio potrai trovare le “arance della salute” nei più noti supermercati italiani, sotto ti lascio il link dove potrai visualizzare la lista completa.

https://www.arancedellasalute.it/

Io ho deciso di mettere il cancro all’angolo, e tu?

La vita è un diritto di tutti.

VOLUNTARY SERVICE FOR AIRC – Italian Cancer Research Association –

As an Airc volunteer, I would like to point you to my Page dedicated to fundraising for Cancer Research.

I only ask you for a few seconds of your time to open the link below and then you are free to decide what is right to do.

The Page is in Italian but you can translate it with Google Translator 😉

http://www.retedeldono.it/iniziative/fondazione-airc/ilaria.evangelisti/aiuta-a-mettere-il-cancro-allangolo

Every year people here in Italy have been used to seeing us volunteers in the squares for the “arance della salute” campaign.

“Arance” mean “oranges”, fruits… an orange is one of the emblems of Airc, a sort of symbol against cancer.

Unfortunately, due to the covid, this year it will not be possible to be in the squares for the campaign.

However, from February the 4 you will be able to find “arance della salute” in the most famous Italian supermarkets, below I leave you the link where you can view the complete list of stores.

https://www.arancedellasalute.it/

I decided to corner cancer, and you?

Life is everyone’s right.

CALIFORNIA DREAMIN’

“California Dreamin’ ” è il noto brano dei Mamas and The Papas ma non solo!

CALIFORNIA, la cui capitale è Sacramento, è lo Stato più popoloso degli Stati Uniti d’America ed il terzo più esteso dopo il Texas e l’Alaska. La California si trova nella costa occidentale degli Stati Uniti ed è soprannominato “The Golden State”, in riferimento alla corsa all’oro del XIX secolo.

Come sai, lavoro da tanti anni nel mondo di turismo e spesso ho modo di accompagnare in tour viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo.

Anche se per ora non puoi viaggiare a causa della pandemia, questo non ti impedisce di pianificare ed organizzarti al meglio per i tuoi viaggi futuri… di tempo da recuperare ne avrai molto!

Tra le città più famose della California ci sono Los Angeles, San Francisco e San Diego… se ti stai chiedendo dove sia finita New York… aggiusto subito la tua mappa del mondo: New York si trova dall’altra parte del Paese, nello Stato omonimo, nella costa orientale dell’America settentrionale.

Per farti avere un’idea delle distanze… New York dista da Los Angeles circa 4.500 km e tra le due città ci sono due ore di differenza di fuso orario!

Certe zone della California sono anche fortemente identificate con una tipologia di prodotti specifici: Hollywood (per cinema, televisione), la Central Valley (per l’agricoltura), la Silicon Valley (per l’alta tecnologia), oltre alle regioni vinicole, come Santa Barbara e la Wine Country.

Inoltre, da Disneyland allo zoo di San Diego, la California ha più parchi a tema e parchi e di intrattenimento di qualsiasi altro Stato degli Usa!

La California, sia per via delle distanze che dei paesaggi e delle attrazioni, si presta perfettamente ad un viaggio “on the road che permette di personalizzare e ottimizzare al massimo la tua esperienza.

“On the road” significa noleggiare una macchina e pianificare l’itinerario in base alle proprie necessità e anche ai propri interessi. Ricordati che le distanze si misurano in miglia e non in km.

In California si può spendere pochissimo o tantissimo, sicuramente Los Angeles e San Francisco sono le città più care e trovare un albergo in centro a poco prezzo può essere molto difficile.

Per mangiare invece si trova di tutto, dal pasto economico e gustoso a quello costosissimo e appena decente!

Per quanto riguarda la gente ci sono parecchi immigrati dal Messico e Sud america, quindi potresti incontrare una marea di persone che ti parleranno sia Inglese che Spagnolo (qualcuno parla solo spagnolo).

Poi, essendo un Paese multiculturale troverai anche pakistani, indù, afghani, iraniani, nonchè italiani, filippini ecc… ognuno ha il proprio comportamento ma in generale la gente è molto socievole.

Malibù, Santa Monica, Venice Beach, Long Beach sono queste le spiagge di Los Angeles di cui tutti noi abbiamo sentito parlare almeno una volta, e di sicuro non è necessario essere appassionati di un telefilm come Baywatch”  per conoscere la fama di queste spiagge, uniche al mondo!

Molta della migliore musica al mondo è stata prodotta in California, per questo motivo ti lascio per ora con un video musicale di un trio femminile.

Tre ragazze californiane, le Wilson Phillips, che hanno venduto milioni di album in tutto il mondo qualche decennio fa, inoltre questo video è stato girato nelle spiagge più famose della California e sulle San Gabriel Mountains, penso apprezzerai… alza pure il volume! 😉

CALIFORNIA DREAMIN’

“California Dreamin ‘” is the well-known song by The Mamas and The Papas but not only that!

CALIFORNIA, whose capital is Sacramento, is the most populous State in the United States of America and the third largest after Texas and Alaska. California is located on the west coast of the United States and is nicknamed “The Golden State” in reference to the 19th century gold rush.

As you know, I have been working in the world of tourism for many years and I often have the opportunity to accompany travelers from all over the world on tours.

Even if you cannot travel for now, due to the pandemic, this does not prevent you from planning and organizing yourself for your future trips… you will save a lot of time!

Among the most famous cities in California are Los Angeles, San Francisco and San Diego … if you are wondering where New York is … I need to fix your world map right now: New York is on the other side of the country, in the homonymous State , on the east coast of North America.

To give you an idea of ​​the distances … New York is about 4,500 km far from Los Angeles and there are two hours of time difference between the two cities!

Certain areas of California are also strongly identified with a specific product typology: Hollywood (for cinema, television), Central Valley (for agriculture), Silicon Valley (for high technology), as well as wine regions, such as Santa Barbara and the Wine Country.

Plus, from Disneyland to the San Diego Zoo, California has more theme parks and entertainment than any other state in the US!

California, both because of its distances and its landscapes and attractions, lends itself perfectly to an “on the road” trip that allows you to customize and optimize your travel experience.

“On the road” means renting a car and planning the itinerary according to your needs and also to your interests. Remember that distances are measured in miles and not in km.

In California you can spend very little or a lot, surely Los Angeles and San Francisco are the most expensive cities and finding a cheap hotel in the center can be very difficult.

To eat, however, you can find everything: from the cheap and tasty meal to the very expensive and barely decent one!

As for the people there are quite a few immigrants from Mexico and South America, so you may encounter a lot of people who will speak both English and Spanish to you (some only speak Spanish).

Then, being a multicultural country you will also find Pakistanis, Hindus, Afghans, Iranians, as well as Italians, Filipinos etc … everyone has their own behavior but in general the people are very sociable.

Malibu, Santa Monica, Venice Beach, Long Beach are the Los Angeles beaches that we have all heard of at least once, and for sure it is not necessary to be passionate about a tv serie like “Baywatch” to know the fame of these beaches. , unique in the world!

Much of the best music in the world has been produced in California, which is why I leave you for now with a music video of a female trio.

Three Californian girls, the Wilson Phillips, who sold millions of albums all over the world a few decades ago, plus this video was shot on the most famous beaches in California and in the San Gabriel Mountains, I think you will appreciate … turn the volume up! 😉

EVENTI FAMOSI PER FESTEGGIARE IL NATALE NEGLI STATI UNITI

Il Natale è celebrato in modo molto diverso in tutto il mondo. E in un Paese grande e multi etnico come gli Stati Uniti, non sorprende che ogni stato aggiunga il proprio tocco personale alla ricorrenza.

Indipendentemente dallo Stato in cui ti trovi, puoi essere certo di trovare una festeggiamento speciale, che si tratti di una gara di decorazione dell’albero di Natale a Washington o di uno spettacolo di luci natalizie in West Virginia.

La maggior parte degli eventi sono cambiati quest’anno o rimandati al 2021 a causa della pandemia, ma una volta usciti da questo incubo potremo tornare a viaggiare no limits e tornare a godere di tanta meraviglia!

Se in Italia abbiamo il famosissimo e bellissimo evento “Luci d’Artista” di Salerno (anch’esso per quest’anno rimandato) … in Arkansas nel 2021 potremmo nuovamente seguire con una mappa un lunghissimo sentiero di luci natalizie che percorre l’intero Stato!

Sotto un punto del sentiero preparato nel 2018.

Nella soleggiata Laguna Niguel, in California, il surf è cosparso di un po’ di spirito natalizio in occasione della competizione “Surfing Santa”.

Gli atleti partecipano a questa gara di Natale indossando barbe bianche e simpatici cappellini. I proventi dell’evento sostengono “Surfers Healing”, un surf camp per bambini con autismo.

Sfortunatamente, la competizione di quest’anno è stata rinviata alla primavera del 2021.

Ogni dicembre a Mystic Seaport, gli attori mettono in scena uno spettacolo interattivo ambientato intorno alla vigilia di Natale.
L’anno scorso, il tour illuminato dalle lanterne è stato ispirato dal classico di Charles Dickens “Canto di Natale – A Christmas Carol”.

Il più famoso Christkindlmarkt americano (mercatino di Natale) è a Chicago. Ispirato ai tradizionali mercati della Germania, questo Christkindlmarkt ospita centinaia di venditori che vendono artigianato tradizionale e ninnoli provenienti dalla Germania, dall’Austria e dagli artigiani locali.

C’è anche molto da mangiare e da bere, come il glühwein (vin brulè), la cioccolata calda e i pretzel tedeschi giganti.

Quasi trent’ anni fa, a Baltimora, nel Maryland, un uomo che viveva nella 34esima strada mise una serie di luci natalizie sull’albero nel suo cortile. Ben presto, i suoi vicini imitarono la sua tradizione.

Da allora, l’umile quartiere di Baltimora si trasforma ogni anno in uno spettacolo decorativo noto come “Miracle on 34th Street”. “Miracolo sulla trentaquattresima strada” a cui si è ispirato il film omonimo.

Ogni casa partecipa alla tradizione annuale dell’illuminazione che attira visitatori da tutto il Paese.

La lista ovviamente non finisce qui…ma è comunque un inizio!

Spero l’articolo sia stato di tuo gradimento, ti avverto che sono già al lavoro per una nuova sorpresa per te… per scoprire di che si tratta non perderti il prossimo articolo sul mio blog! 😉

WELL-KNOWN CHRISTMAS EVENTS IN THE UNITED STATES

Christmas is celebrated very differently around the world. And in a large, multi-ethnic country like the United States, it’s no surprise that each state adds its own personal touch to the anniversary.

Regardless of which state you are in, you can be sure to find a special celebration, whether it’s a Christmas tree decoration contest in Washington or a Christmas light show in West Virginia.

Most of the events have changed this year or postponed to 2021 due to the pandemic, but once we get out of this nightmare we will be able to go back to travel no limits and return to enjoy so much wonder!

If in Italy we have the very famous and beautiful “Luci d’Artista” event in Salerno (also postponed for this year) … in Arkansas in 2021 we could again follow with a map a very long path of Christmas lights that runs through the entire State !

Below, the picture of a specific point of the trail prepared in 2018.

In sunny Laguna Niguel, California, surfing is sprinkled with some holiday spirit for the “Surfing Santa” competition.

Athletes participate in this Christmas competition wearing white beards and funny hats. The proceeds from the event support “Surfers Healing”, a surf camp for children with autism.

Unfortunately, this year’s competition has been postponed to spring 2021.

Each December in Mystic Seaport, the actors stage an interactive show set around Christmas Eve.
Last year, the lantern-lit tour was inspired by Charles Dickens’ classic “A Christmas Carol”.

The most famous American Christkindlmarkt (Christmas market) is in Chicago. Inspired by the traditional markets of Germany, this Christkindlmarkt hosts hundreds of vendors selling traditional handicrafts and trinkets from Germany, Austria and local artisans.

There is also plenty to eat and drink, such as glühwein (mulled wine), hot chocolate and giant German pretzels.

Almost thirty years ago, in Baltimore, Maryland, a man who lived on 34th Street put a string of Christmas lights on the tree in his backyard. Soon after, his neighbors imitated his tradition.

Since then, the humble Baltimore neighborhood has transformed into a decorative spectacle known as “Miracle on 34th Street” every year. It inspired the film of the same name.

Each house participates in the annual tradition of lighting that attracts visitors from all over the country.

The list obviously does not end there … but it is still a start!

I hope you liked the article, I warn you that I’m already working on a new surprise for you … to find out what it is, don’t miss the next article on my blog! 😉

U.S.A. “NATO PER ESSERE IL NUMERO UNO”

Se stai pensando che mi stia riferendo nello specifico alle elezioni americane e al neo presidente Joe Biden ti sbagli…

Come ti ho già detto, amo questo popolo sia a livello personale che professionale.

https://ilariamappadelmondo.com/2020/10/25/tour-angeli-e-demoni/

Spesso, con il mio lavoro da tour leader, accompagno gruppi di americani ai quali si aggiungono a volte anche i canadesi (persone fantastiche anche loro)… guai a confonderli! Ma questa è un’altra storia di cui ti parlerò più in là 😉

Ora voglio tracciare un punto molto importante sulla tua mappa del mondo e della comunicazione interculturale: voglio parlarti della grande importanza che gli americani attribuiscono al ranking, ovvero alla classificazione di tutto e tutti.

Quello che a noi europei in genere appare un gioco, per gli americani è una faccenda piuttosto seria!

Negli Stati Uniti vengono classificate persone, banche, università, scuole, società, giocatori sportivi, personaggi famosi… di tutto e di più per scovare appunto chi sia il NUMERO UNO.

Parliamoci chiaro, essere il numero uno comporta parecchi benefici…molto spesso maggiori soldi e potere 😉

Ti domando: non è proprio negli Stati Uniti che ogni anno si fa la classifica più attendibile degli uomini più ricchi del mondo?

La sana competizione economica è uno dei fattori principali della vita americana.

Tutt’oggi le popolazioni native che abitano la costa nord-occidentale del Pacifico sono caratterizzate da un sistema di rango basato sulla ricchezza: ad una determinata ricchezza corrisponde potere e prestigio, il turno di parola e persino il posto a tavola!

Gli States venivano percepiti, ed in buona parte lo sono ancora oggi, come “la terra delle grandi occasioni”: quel posto dove si può ricominciare tutto da capo e magari lasciarsi alle spalle una vita dolorosa.

Un luogo nel quale si vale per quello che si è e si fa. Non per dove si è nati e da chi, di chi si sia amici ecc. Questo è il concetto di “uguaglianza” degli Stati Uniti.

Per fare in modo che questa “uguaglianza” venga applicata correttamente è indispensabile che la valutazione per trovare il numero uno sia assolutamente oggettiva, imparziale e affidabile, in modo che tutti possano avere la stessa opportunità di essere valutati.

Il “ranking” è un’esigenza molto forte, fa parte dell’essere americano.

Un discorso che solo chi è un “NUMERO UNO” è in grado di fare…

Riassumendo, per un americano il ranking non è solo essenziale ma va applicato a qualsiasi cosa.

Sotto, dopo la traduzione in Lingua inglese, ti lascio anche le foto di alcuni “NUMERI UNO” 😉

Ci aggiorniamo presto, sto già lavorando ad ulteriori preziose info per aggiornare la tua mappa del mondo! Non perderti il prossimo articolo sul mio blog! 🙂

U.S.A. “BORN TO BE THE NUMBER ONE”

If you are thinking that I am referring specifically to the US elections and the new president Joe Biden you are wrong.

As I have already told you, I love these people both personally and professionally.

https://ilariamappadelmondo.com/2020/10/25/tour-angeli-e-demoni/

During my work as a tour leader, I often accompany groups of Americans to which Canadians (also fantastic people) are sometimes added… however, you’ll get in trouble if you confuse them! This is another story, I will tell you about it next time 😉

Now I want to draw a very important point on your map of the world and intercultural communication: I want to talk to you about the great importance of the ranking for Americans people, I mean the classification of everything and everyone.

What generally appears to us as a game is a rather serious matter for the Americans!

In the United States, people, banks, universities, schools, companies and sports players, famous people are classified… everything and more to find out who the NUMBER ONE is.

Let’s face it, being number one has many benefits… very often it means more money and power 😉

A question for you: is it in the United States that the most reliable ranking of the richest men in the world is made every year?

Economic competition is one of the main factors of American life.

Even today, the native populations that inhabit the Pacific Northwest coast are characterized by a rank system based on wealth: a certain wealth corresponds ta certain power and prestige, the turn to talk and even the seat at the table!

US was perceived, and to a large extent it is still today, as “the land of great opportunities”: that place where you can start all over again and maybe leave a painful life behind.

A place where you are ranked for what you are and what you do. Not for where you were born and from whom, whose friends you are etc. This is the US concept of “equality”.

To ensure that this “equality” is applied correctly it is essential that the evaluation to find the number one is absolutely objective, impartial and reliable, so that everyone can have the same opportunity to be evaluated.

The “ranking” is a very strong need, it is part of being American.

“Stay Hungry, Stay Foolish!” great speech of a “NUMBER ONE”

In summary, for an American person ranking is not only essential but must be applied to everything.

Here below, you find some photos of some “NUMBER ONE” 😉

See you soon , I am almost ready with other useful news to update your world map! Don’t miss the next article! 🙂

BORN IN THE U.S.A.!

“Born in the U.S.A.” è l’album-capolavoro più amato del re del rock: Bruce Springsteen. Era il 1984 e questo album racconta, tra l’altro, del sogno americano ma soprattutto dei valori di questa grande nazione. Il Presidente di allora era Ronald Reagan.

Lavoro abitualmente da tanti anni con americani: prima nel mondo alberghiero, poi all’estero per una delle più importanti e grandi compagnie di navigazione, infine nel mondo dei tour accompagnando soprattutto a Roma e Lazio molti americani, prima del covid, ovviamente.

Amo profondamente gli americani in tutte le loro sfaccettature ed ovviamente ho studiato attentamente anche le loro diverse culture: te ne parlerò man mano con parecchi articoli.

Iniziamo con un articolo di introduzione.

Ti faccio una semplice domanda: Pensi che dire America e Stati Uniti d’America sia la stessa cosa?

Nell’eventualità che tu abbia risposto di “si” incomincio ad aggiornare la tua mappa del mondo proprio dal punto di vista geografico: in realtà l’America è composta da più Paesi tra cui ad esempio il Messico ed il Brasile.

Il Messico ed il Brasile tuttavia non fanno parte degli Stati Uniti d’America.

Tra le vaste aree più famose e popolate dell’America ci sono gli Stati Uniti d’America (U.S.A.) composti da 50 Stati federati.

Gli U.S.A. rappresentano quella parte di America che sovrasta tutte le altre parti e, diciamolo pure, il mondo intero 😉

Inoltre, qua in Italia molte persone pensano agli Stati Uniti d’America come ad un Paese simile ai Paesi europei: sicuramente un po’ più grande e più ricco, una decina di anni avanti rispetto all’Europa, con ovvie differenze culturali simili a quelle che troviamo tra i vari Paesi UE.

Se hai questa visione degli Stati Uniti devi sapere che la tua mappa è molto lontana dalla realtà e dovrai migliorare la tua comunicazione interculturale:

https://ilariamappadelmondo.com/comunicazione-interculturale/

Gli Stati Uniti d’America sono profondamente diversi da tutti i Paesi europei, persino la Gran Breatagna, che seppur condivide la Lingua, somiglia più ai Paesi europei piuttosto che agli Stati Uniti!

Ti faccio qualche esempio: negli U.S.A. è normalissimo scrivere al deputato eletto nella propria circoscrizione per esprimere soddisfazione od insoddisfazione su determinati provvedimenti legislativi: esiste la convinzione che queste lettere abbiano effetto sul serio!

Negli Stati Uniti non sono tollerate menzogne di alcun tipo, neanche le bugie a fin di bene.

Inoltre sono molto frequenti le manifestazioni sul patriottismo.

Non perderti assolutamente i prossimi articoli di approfondimento qua nel mio blog! 😉

Infondo, dopo la traduzione in Lingua inglese, trovi qualche foto sugli Stati Uniti più qualche foto che ho scattato durante il mio lavoro a bordo di un’immensa nave da crociera americana. A presto!

BORN IN THE U.S.A.

“Born in the U.S.A.” is the most loved masterpiece album by the king of rock: Bruce Springsteen. It was 1984 and this album tells, among other things, of the American dream but above all of the values ​​of this great nation. The president at the time was Ronald Reagan.

I have been working regularly for many years with Americans: first in the hotel world, then abroad for one of the most important and large shipping companies, and finally in the world of tours accompanying many Americans especially to Rome and Lazio, all this before covid, of course.

I deeply love Americans in all their facets and obviously I have also carefully studied their different cultures: I will tell you about them gradually with several articles inside my blog.

Let’s start with an introduction article.

I ask you a simple question: Do you think that America and the United States of America are the same thing?

In the event that you answered “yes”, I begin to update your world map from a geographical point of view: in reality, America is made up of several countries including Mexico and Brazil for example.

However, Mexico and Brazil are not part of the United States of America.

The most famous and populated area of America is certainly the United States of America (U.S.A.) which are made up of 50 federated states.

The U.S.A. represent that part of America that dominates all other parts and, let’s say, the whole world 😉

Furthermore, here in Italy many people think of the United States of America as a country similar to European countries: certainly a little bigger and richer, a decade ahead of Europe, with obvious cultural differences similar to those we find among the various EU countries.

If you have this vision of the United States, you must know that your map is very far from reality and you really need to improve your intercultural communication:

https://ilariamappadelmondo.com/comunicazione-interculturale/

The United States of America is profoundly different from all European countries, even Great Britain, which although it shares the language with them, is more like an European country rather than similar to the United States!

I’ll give you some examples: in the U.S.A. it is perfectly normal to write to the deputy elected in one’s constituency to express satisfaction or dissatisfaction with certain legislative measures: there is a belief that these letters have a serious effect!

In the United States, no lies of any kind are tolerated, not even good lies.

Furthermore, demonstrations on patriotism are very frequent.

Don’t miss the next articles! 😉

Here below, you find some photos of the USA plus some photos I took during my work aboard a gigantic American cruise ship. See you soon!

TOUR ANGELI E DEMONI

Era il novembre dello scorso anno l’ultima volta che ho avuto il grande piacere di accompagnare un gruppo di americani e qualche canadese (ora impossibilitati a venire in Italia causa covid): clientela esigente ma che amo profondamente.

Il tour della durata di un giorno era proprio “Angeli e Demoni”, la città ovviamente Roma! 🙂

Abbiamo visitato la “città eterna” ripercorrendo i siti che hanno ispirato il romanzo best seller di Dan Brown (appunto “Angels and Demons”) ed il film omonimo diretto da Ron Howard con protagonista il bravissimo attore Tom Hanks.

Seguendo la trama del film abbiamo visto, insieme alla guida, opere d’arte che forniscono anche indicazioni nascoste per il luogo di incontro segreto della setta degli Illuminati.

Abbiamo iniziato dalla chiesa di Santa Maria del Popolo con la sua Cappella Chigi. In un’altra chiesa di Roma, Santa Maria Della Vittoria, abbiamo ammirato “L’estasi di Santa Teresa” del Bernini… altro punto chiave nella trama della storia.

Inmancabile la visita a Fontana di Trevi e all’imponente Pantheon che sarà un’ altra tappa fondamentale di “Angeli e Demoni”.

Per la pausa pranzo il gruppo, per lo più signori e signore di mezza età, era libero di pranzare dove voleva, ma tutti hanno deciso di pranzare insieme a me in un graziosissimo ristorante vicino Piazza Navona 😉

Il gruppo è rimasto soddisfatto sia del cibo che del servizio che ho monitorato scrupolosamente, segnalando naturalmente anche intolleranze alimentari, allergie ed accertandomi più volte che le aspettative di ogni persona non fosse delusa…

Il tour è andato avanti con la visita interna di Castel Sant’Angelo, eretto inizialmente dall’imperatore Adriano come suo mausoleo. La statua in alto dell’arcangelo Michele indica, nel film, nientemeno che il luogo del conclave degli Illuminati!

L’ultima tappa del nostro tour è stata Piazza San Pietro, luogo sacro che offre l’ultimo indizio allettante per il gran finale del film e della nostra visita a Roma!

Ricordo ancora benissimo la soddisfazione generale e gli abbracci ricevuti da alcuni membri del gruppo a fine giornata… parole come “pandemia” e “distanziamento sociale” ci erano pressocchè sconosciute.

Mi auguro profondamente che quei tempi lontani possano tornare al più presto.

Sotto alla traduzione in Lingua inglese, ti lascio una foto che ho scattato dalla cima di Castel S. Angelo.

Infine, come promesso, dopo aver scritto per te qualche articolo sul popolo francese

https://ilariamappadelmondo.com/2020/10/22/orgoglio-francese/

e sul popolo tedesco

https://ilariamappadelmondo.com/2020/10/20/gesti-di-saluto-in-germania/

Il prossimo articolo sarà proprio sugli americani!

Questo spero ti aiuterà a migliorare la tua comunicazione interculturale ed ampliare la tua mappa del mondo.

Segui il blog per non perderti il prossimo interessantissimo articolo! 😉

ANGELS AND DEMONS DAILY TOUR

It was November 2019 the last time I had the great pleasure of accompanying a group of Americans and some Canadians (as you know they are unable to come to Italy due to covid, now): demanding customers but I love them so much.

The daily tour was just “Angels and Demons”, the city Rome, of course! 🙂

We visited the “Eternal City” retracing the sites that inspired Dan Brown’s best-selling novel and the film of the same name directed by Ron Howard starring the talented actor Tom Hanks.

Following the plot of the film we saw, along with the tour 9guide, works of art that also provided hidden indications for the secret meeting place of the Illuminati sect.

We started from the church of Santa Maria del Popolo with its Chigi Chapel. In another church in Rome, Santa Maria Della Vittoria, we admired Bernini’s “The Ecstasy of Santa Teresa” … another key point in the plot of the story.

A visit to the Trevi Fountain and the imposing Pantheon, which will be another milestone of “Angels and Demons”, could not be missed.

For the lunch break the group, mostly middle-aged ladies and gentlemen, was free to have lunch where they wanted, but everyone decided to have lunch with me in a very nice restaurant near Piazza Navona 😉

The group was satisfied with both food and service that I monitored scrupulously, naturally also reporting food intolerances, allergies and making sure several times that the expectations of each person were not disappointed.

The tour continued with a visit to The Castle of the Holy Angel, initially erected by Emperor Hadrian as his mausoleum. The top statue of the archangel Michael indicated, in the film, no less than the site of the Illuminati conclave!

The last stop on our tour was St. Peter’s Square, the sacred place that offered the last tempting clue to the film’s grand finale and our visit to Rome!

I still remember very well the general satisfaction and hugs received by some members of the group at the end of the day … words like “pandemic” and “social distancing” were almost unknown to us at that time.

I really hope that those distant times can return soon.

I leave you below a photo I took from the top of The Castle with a Holy Angel.

Finally, as I promised, after writing some articles on the French people

https://ilariamappadelmondo.com/2020/10/22/orgoglio-francese/

and the German people

https://ilariamappadelmondo.com/2020/10/20/gesti-di-saluto-in-germania/

The next article will be on the American society!

I hope this will help you to improve your intercultural communication and broaden your world map.

Follow the blog and don’t miss the next very interesting article! 😉

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: